Bilanci e note integrative

2018

Relazione del Consiglio Direttivo
Bilancio Consuntivo 2018


Il Consiglio Direttivo del Cluster BIG, nella riunione del 14 marzo 2019, ha approvato le proposte di bilancio consuntivo 2018, che vengono sottoposte all'approvazione dell'Assemblea degli Associati come da Art. 11 dello Statuto.
Nelle note che seguono, il Consiglio Direttivo intende fornire all'Assemb lea una sintesi delle principali attività svolte nell'anno trascorso e di quelle in programma per il 2019.
Per quanto concerne le attività svolte nel 2018, le note si focalizzeranno sul periodo relativo alla gestione del presente Consiglio (dal 26 luglio 2018): per il periodo antecedente si rimanda alle relazioni di gestione del Consiglio Direttivo "transitorio" già trasmesse ai soci.

ATIIVITA' SVOLTE NEL 2018

Nel periodo di gestione del presente Consiglio, le attività si sono focalizzate sulla redazione del piano di azione, sulla promozione dell'Associazione a livello nazionale ed internazionale, sul supporto ai policy makers (in particolare Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale), sull'internazionalizzazione e sulle azioni necessarie all'approvazione delle modifiche statutarie decise dall'Assemblea Straordinaria del 23.05.2018 ed all'approvazione della composizione degli organi statutari nominati con l'Assemblea del 26.07.2019.
Per quanto riguarda la redazione del Piano di Azione si è avviata l'attività del Comitato Tecnico-Scientifico, che ha tenuto tre riunioni, e si sono attivati i Working Group previsti dallo Statuto per la preparazione della sezione 1 (roadmap tecnologiche), sezione 2 e sezione 3 (Mezzogiorno).
Ai lavori dei Working Group hanno partecipato fra settembre e dicembre circa 300 esperti segnalati dai soci le cui attività hanno portato alla preparazione di una prima bozza della sezione 1 del Piano.
Per quel che concerne la promozione dell'Associazione a livello nazionale ed internazionale, il Cluster ha partecipato, fra settembre e dicembre 2018, a otto convegni nell'ambito dei quali è stata presentata l'Associazione, le sue finalità e gli ambiti tecnologici di interesse. In particolare, il Cluster ha partecipato alla giornata sulla Bluemed lnitiative a Roma (31.07.2018), agli Stati generali della ricerca organizzati dall'Università Bicocca di Milano (26.09.2018), alla manifestazione Blue Sea Land a Mazara del Vallo (5.10.2018), alla Bluemed Week a Barcellona (25.10.2018), al Forum Internazionale Nuovo Artico, Vecchio Mediterraneo a Genova (13.11.2018) , all'inaugurazione dell'Anno della Ricerca Anton Dohrn 2Q19 - alla presenza del Ministro dell'Ambiente Sergio Costa - a Napoli (22.11.2018), alla lnnoBlueGrowth Mid Term Conference a Barcellona (22.11.2018) e alla Settimana dell'Innovazione Italia - Cina a Milano (4.12.2018).
Le azioni di supporto ai policy makers si sono concretizzate con il coordinamento del tavolo "circolarità dell'economia blu", su incarico del MAECI (10.12.2018), nell'ambito dell'organizzazione del Summit Le Due Rive che, il 24 giugno 2019, riunirà i capi di governo del gruppo dei paesi 5+5 ( per la riva Sud: Libia, Tunisia, Marocco, A lgeria e Mauritania; per la riva Nord : Ita lia, Francia, Malta, Portogallo, Spagna) con l'obiettivo di portare proposte progettuali che rilancino la cooperazione fra le due rive del Mediterraneo Occidentale e che possano essere finanziate in tempi brevi dopo la conferenza .
Sull'asse strategico dell'internazionalizzazione, il Cluster ha siglato, nell'ambito della Settimana dell'Innovazione Italia-Cina, un Memorandum of Understanding con la Municipalità di Hayiang (Repubblica Popolare Cinese) che ha individuato nei temi del Cluster opportunità di cooperazione che verranno sviluppate nel corso del 2019.
Infine, per quanto riguarda l'approvazione delle modifiche statutarie e della composizione degli organi statutari, dopo un'interlocuzione che è iniziata in agosto con la Prefettura di Napoli, che ha richiesto integrazioni documentali nel corso di vari incontri con il Commercialista dell'Associazione fra Settembre e Novembre, è stata depositata - presso la medesima Prefettura - apposita istanza in data 28.11.2018.

ATIIVITA' SVOLTE NEL 2019 E PROGRAMMA PER L' ANNO

E' proseguito, in questi primi mesi, il supporto al MAECI relativo all'organizzazione del Summit de Le Due Rive, portando al tavolo organizzativo- coordinato dal Presidente del Cluster BIG - i contributi dei soci che hanno fatto pervenire proposte sul tema "circolarità nell'economia blu" ed in particolare Enea (Mediterraneo sostenibile: i porti del futuro e le piccole comunità circolari del mare), Stazione Anton Dohrn (Blue chemistry and ethic food), ISPRA (Gestione e riutilizzo della Posidonia, Marine Litter, Consumo di suolo delle aree costiere, Utilizzo delle acque reflue di acquacultura), CNR (Conservazione della agrobiodiversità, Agricoltura digitale ed applicazione nel familiy farming), Rete Prisma (Catene logistiche full digital del mare), Federpesca (Acquacultura integrata e Marine Litter): da questi contributi verranno articolate- da un gruppo di 10 giovani opportunamente individuato- proposte progettuali che verranno portate al vertice di Marsiglia e potranno- se finanziate- divenire progetti operativi cui i soci del Cluster potranno partecipare.
Un'altra importante iniziativa ha riguardato la giornata dì allineamento fra la Bluemed Strategy ed il Piano di Attuazione del Cluster organizzata dal Coordinatore del CTS a Roma il 18.03.2019.
Dal punto di vista della governance del Cluster è stato organizzato un Tavolo delle Regioni per costituire il Comitato di Indirizzo Territoriale previsto dallo Statuto: si prevede entro il 2Q 2019 la nomina del Coordinatore.
E' stata poi nominata - come previsto da Statuto e Regolamento - la Giunta Esecutiva a supporto del Presidente.
Si è inoltre costituito, con il supporto di Confindustria, un tavolo di coordinamento fra i 12 Cluster Tecnologici nazionali con l'obiettivo dì discutere tematiche di interesse comune nonché di rappresentare verso il MIUR problemi comuni su cui attirare l'attenzione: un primo incontro, tenutosi presso il MIUR il 7 marzo con il prof. Valditara, ha contribuito a presentare le attività svolte dai Cluster e le richieste di chiarimento sulle modalità di cofinanziamento e rendicontazione.
E' stata infine inviata la documentazione richiesta dal MIUR per la finalizzazione del Decreto di Riconoscimento: da un incontro con il funzionario del MIUR che segue la pratica, ci si può attendere l'emissione del Decreto fra giugno e luglio 2019.
Per quel che riguarda le attività 2019, il focus principale sarà la finalizzazione del Piano di Attuazione - a mezzo del Comitato Tecnico Scientifico - che sarà presentato ai soci per condivisione e che dovrà essere pronto entro giugno 2019, data alla quale potrebbe essere emesso il Decreto di Riconoscimento.
Per quanto riguarda invece le attività di supporto ai policy makers, si prevede la partecipazione del Cluster nella cornice dell'iniziativa "Summit Le Due Rive" - alla Conferenza internazionale "Strategies towards more sustainable food systems in the Mediterranean Region" il 16 maggio, nell'ambito della quale verranno presentate le idee progettuali elaborate dal gruppo dei "10 giovani" nonché le attività con MAECI per l'organizzazione della partecipazione italiana alla conferenza di Tunisi (11 e 12 giugno) che preparerà il Vertice di Marsiglia il 24 giugno.
L' esperienza di supporto al MAECI verrà presentata dal Cluster alla conferenza lnnoBlueGrowth, prevista il 16 aprile a Marsiglia.
Altre partecipazioni del Cluster ad eventi nazionali ed internazionali prevedono la presentazione del Cluster alla Conferenza Offshore Mediterranean Conference (Ravenna, 29 marzo 2019), l'evento Slow Fish 2019, nell'ambito dell'incontro del Consiglio scientifico di Slow Food con il mondo della ricerca (Genova, 9 maggio 2019), il workshop tematico dal titolo "The Scientific Bilateral Cooperation funding scheme: fostering marine biotechnology, tech-transfer and innovation" nell'ambito della collaborazione scientifica Italia/Israele, lo European Maritime Day, organizzato della Commissione Europea, Ecomondo (Rimini,5-8 novembre 2019).
Per quanto riguarda il Piano di Attuazione Il Consiglio Direttivo organizzerà, a valle della finalizzazione del Piano di Attuazione, workshop con i principali stakeholder per la condivisione e diffusione delle roadmap tecnologiche e delle azioni sul Mezzogiorno.
Per quel che concerne la progettazione Europea, si attiverà un percorso di disseminazione delle cali aperte in ambito Blue Growth-Horizon 2020, a partire dall'organizzazione, in collaborazione con CNR, di una Giornata sulla Progettualità (CNR, Roma, 2 aprile 2019).
Sul fronte dell'internazionalizzazione si sta organizzando, insieme a Città della Scienza e di concerto con il MIUR, una settimana di visita del Cluster in Cina come follow-up della firma del memorandum of Understanding con la municipalità di Hayiang: la visità coinvolgerà contatti con le sedi diplomatiche italiane, incontri con aziende ed enti di ricerca, con il fine di identificare possibili ambiti di cooperazione fra i soci e realtà cinesi: è anche in corso, con il supporto di ltalbiotech, uno scouting sulle modalità di finanziamento europeo disponibili per le attività con partner cinesi che verranno illustrate ai soci nell'ambito di un incontro ad hoc.

BILANCIO CONSUNTIVO 2018

Il bilancio consuntivo 2018 presenta a Stato Patrimoniale attività pari a 155.882,58 € composte da 4.000 di crediti verso quattro soci (COSVAP, MAREA, IDIS, BIOSEARCH) - che si conta di recuperare nel 2019 - e 151.882,58 € di disponibilità liquide - derivanti dal deposito bancario - e 81.983, 76 € di Patrimonio netto, cui vanno aggiunti debiti per 3.638,81 € (di cui, 3.258,81 € per fatture da ricevere e 380 € di debiti verso l'Erario per ritenute d'acconto effettuate a professionisti). L'utile d'esercizio è pari a 70.260,01 €.
Per quel che riguarda il Conto economico, risultano costi pari a 13.652,73 € per servizi (Industriali: consulenze tecniche, Commerciali: spese per alberghi e ristoranti, Generali: spese per vitto ed alloggio, bancarie, legali e di consulenza, di amministrazione dedicata, consulenza fiscale e del revisore legale) più oneri di gestione e finanziari pari a 88,17 € (totale costi: 13.740,90 €), a fronte di 84.000 € di ricavi delle prestazioni derivanti dalle quote associative annuali (84 soci iscritti).
Il Consiglio Direttivo propone all'Assemblea di destinare quota parte dell'utile di esercizio 2018 al ripristino delle quote sociali a 84.000 €, pari al numero di soci risultanti al 31.12.2018.

Napoli, 26 marzo 2019
Per il Consiglio Direttivo

Bilancio

Rendiconto